Settimana della Filosofia

Verità e metodo in filosofia

La “Settimana della Filosofia” giunge ormai alla sua quinta edizione. Per l’occasione sono stati organizzati numerosi convegni e dibattiti promossi da centri studio e dalle università di Roma (sia statali che pontificie). Il tema scelto quest’anno è “Verità e metodo in filosofia”.

Quid est veritas? La questione della verità e delle metodologie per conseguirla sono da sempre al centro dell’indagine filosofica. Le iniziative di questa Settimana intendono riproporre il tema fondamentale della verità in un’epoca, come la nostra, di relativismo e di diffuso scetticismo, ampiamente caratterizzata dalle filosofie del “post-”(post-modernismo, post-strutturalismo, post-metafisica, post-filosofia, ecc.). Quella della verità e del suo metodo è una problematica che coinvolge l’integralità della ricerca umana, dalla dimensione epistemologica a quella etico-politica, da quella estetica a quella educativa. Intrinsecamente connesso alla “questione della verità” è, infatti, il senso stesso dell’esistenza umana (in der Welt sein). I dibattiti della Settimana, pur nella varietà di tematiche affrontate, intendono proporre una visione della filosofia come scépsi, come ricerca incessante che non escluda pregiudizialmente un paradigma di senso metafisico e religioso.

Alcuni significativi incontri della Settimana sono dedicati al tema del “nuovo realismo”, oggi molto discusso: basti pensare a recenti scritti di Maurizio Ferraris e di Vittorio Possenti. La problematica epistemologica del realismo implica fondamentali questioni di metodo e coinvolge l’intera ricerca filosofica nei suoi possibili risvolti metafisici ed etico-sociali. L’impegno dei relatori ai convegni sarà, quindi, quello di ridefinire i caratteri fondamentali di un “nuovo realismo”.

Una delle principali finalità della Settimana di studi è anche quella di riportare la filosofia al centro della polis, partendo dalla città di Roma. L’attuale crisi economica non può farci dimenticare che la filosofia, pur nella molteplicità dei suoi metodi d’indagine, può offrire ancora all’uomo di oggi delle prospettive di senso e di ulteriorità, altrimenti inattingibili.

Scarica il programma

Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>